Dati ISTAT 2023 | La prevalenza di fumatori non cala più. Aumentano i fumatori che usano anche prodotti elettronici

5_DATI_ISTAT1.png

Nel ventennio 1980-2000 la prevalenza di fumatori in Italia è diminuita di oltre dieci punti percentuali. Nei successivi quindici anni la riduzione è stata meno marcata (solo 2,5 punti percentuali in meno). Dal 2015 al 2023 la prevalenza di fumatori è rimasta pressoché stabile sui valori tra il 19.8 e il 19.6%. La diminuzione è avvenuta sostanzialmente tra gli uomini tra i quali la prevalenza si è più che dimezzata, mentre tra le donne ha oscillato tra il 15 e il 17% per tutto il periodo. Come conseguenza le due linee di tendenza si sono via via avvicinate. Gli ultimi dieci anni in cui la frequenza di fumatori ha smesso di scendere, le cause sono state quelle dell’introduzione e del successo delle sigarette elettroniche e dei prodotti a tabacco riscaldato.

Leggi l'articolo

2024-07-10